Ultimi argomenti
» Cambio musica...
Lun Set 19, 2016 10:53 pm Da solenascente

» Incontro di oggi
Gio Set 01, 2016 8:16 pm Da solenascente

» Orrore a Parigi
Dom Nov 15, 2015 1:18 pm Da solenascente

» Una canzone
Ven Nov 13, 2015 11:09 pm Da solenascente

» PREGHIERA
Ven Dic 12, 2014 11:40 pm Da solenascente

» Fiori" particolari"
Ven Nov 14, 2014 8:45 pm Da solenascente

» PENSIERO DI OGGI
Gio Ott 09, 2014 12:02 am Da solenascente

» PITTORE IPERREALISTA PAOLO TAGLIAFERRO
Mar Ott 07, 2014 7:13 pm Da solenascente

» Ritmi esotici
Ven Mag 02, 2014 11:43 pm Da solenascente

Statistiche
Abbiamo 111 membri registrati
L'ultimo utente registrato è pittoreiperrealista81

I nostri membri hanno inviato un totale di 12193 messaggi in 1981 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 4 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 340 il Mer Giu 02, 2010 10:18 pm

L'ultimo dei draghi

Andare in basso

L'ultimo dei draghi

Messaggio  ladro_di_parole il Mar Set 29, 2009 8:38 pm


Il tempo dei draghi era quasi finito, sfrecciante ed ingordi avevano solcato il cielo fin dai tempi così antichi che nessun umano poteva ricordare, erano stati re e regine dei cieli, con le loro lunghe code di un colore vermiglio così simile al muschio sembravano macchiare di verde l'azzurro infinito.

I loro nidi erano state le isole nella corrente e da lì partivano per le loro scorrerie fino ad arrivare alla penisola della nebbia ed ancora oltre fino ai ghiacci eterni che delimitavano la terra degli uomini gialli vestiti di pelle di foca.

Ricordava il drago le navi degli umani, che come minuscoli gusci, intrepidi sfidavano l'oceano, confinati nel loro regno fatto di acqua, mentre la sua specie poteva sfidare le nuvole e calarsi fiammeggiando sui perigliosi navigli e bruciarli con la sola forza del loro fiato figlio dello zolfo e della materia primordiale originaria della madre terra.

Poi gli sciami umani, prima fastidiosi poi sempre più numerosi avevano invaso le isole, distrutto i nidi dove uova di drago aspettavano per portare alla vita nuovi pulcini, al ritorno delle madri e dei padri gettavano le loro reti imbrigliandoli e calando le loro scuri trucidavano i re del cielo.

Ora alla fine del loro tempo lui ultimo re del popolo del fuoco alato (come solevano chiamarsi fra di loro), sfoderò gli artigli per l'utima volta per fronteggiare il Ramingo dalla spada forgiata con sangue di drago e sapendo che era la sua fine con fierezza aspettò che la sua testa venisse staccata dal resto del corpo.

Questa è la storia dell'ultimo Drago raccontava ai suoi nipoti il Ramingo ormai anziano, mentre scoppiettando il fuoco del camino lanciava riverberi rossi nella stanza , teneva per mano il suo sogno dagli occhi scaglie d'infinito e parlando si sentiva di nuovo giovane, nelle sue narici sentiva ancora l'odore di zolfo del fiato del drago e il calore dele sue fiamme sulla sua pelle, guardò la notte oltre la finestra e una lacrima scese dal suo volto, ultimo omaggio di un uomo che aveva sconfitto l'ultimo dei re
avatar
ladro_di_parole

Numero di messaggi : 72
Data d'iscrizione : 10.07.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'ultimo dei draghi

Messaggio  vuoi_parlare_con_me il Mer Set 30, 2009 3:41 pm

Questa è la storia dell'ultimo Drago raccontava ai suoi nipoti il Ramingo ormai anziano, mentre scoppiettando il fuoco del camino lanciava riverberi rossi nella stanza , teneva per mano il suo sogno dagli occhi scaglie d'infinito e parlando si sentiva di nuovo giovane, nelle sue narici sentiva ancora l'odore di zolfo del fiato del drago e il calore dele sue fiamme sulla sua pelle, guardò la notte oltre la finestra e una lacrima scese dal suo volto, ultimo omaggio di un uomo che aveva sconfitto l'ultimo dei re

Gran bel racconto Ladro... io lo leggo in senso metaforico: il drago rappresentazione della purezza d'animo dell'uomo, della forza del cuore impavido... insomma il nostro lato migliore!!

Hai espressioni che mi rimangono impresse a fuoco (tanto per rimanere in tema di draghi e fiamme) nella mente: "teneva per mano il suo sogno dagli occhi scaglie d'infinito "

Baci allo zolfo
Paola
avatar
vuoi_parlare_con_me

Numero di messaggi : 833
Data d'iscrizione : 18.02.09
Età : 46
Località : CREMONA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

l'ultimo dei draghi

Messaggio  gabriel il Mer Set 30, 2009 4:10 pm

Devo ringraziarti ladro perchè leggendo il tuo racconto mi hai dato l'ispirazione per un mio racconto , l'unica cosa che mi ha suscitato sono i draghi , pensa erano mesi che non scrivevo qualcosa da quando una donna mi aveva spezzato il cuore ...
Grazie ancora
lol!
avatar
gabriel

Numero di messaggi : 1591
Data d'iscrizione : 29.04.09
Età : 46
Località : nato a Torino ma vivo a Modena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'ultimo dei draghi

Messaggio  ladro_di_parole il Lun Ott 05, 2009 11:56 pm

Ciao Gabriele e Paola, vi ringrazio per le vostre parole, come sempre gentili e piene d'amicizia.
Gabriel, so come ci sente in certi momenti, aridi e senza pensieri costruttivi, ma passa pian piano e la luce torna sempre.
Con amicizia Salvo
avatar
ladro_di_parole

Numero di messaggi : 72
Data d'iscrizione : 10.07.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'ultimo dei draghi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum