Ultimi argomenti
» Cambio musica...
Lun Set 19, 2016 10:53 pm Da solenascente

» Incontro di oggi
Gio Set 01, 2016 8:16 pm Da solenascente

» Orrore a Parigi
Dom Nov 15, 2015 1:18 pm Da solenascente

» Una canzone
Ven Nov 13, 2015 11:09 pm Da solenascente

» PREGHIERA
Ven Dic 12, 2014 11:40 pm Da solenascente

» Fiori" particolari"
Ven Nov 14, 2014 8:45 pm Da solenascente

» PENSIERO DI OGGI
Gio Ott 09, 2014 12:02 am Da solenascente

» PITTORE IPERREALISTA PAOLO TAGLIAFERRO
Mar Ott 07, 2014 7:13 pm Da solenascente

» Ritmi esotici
Ven Mag 02, 2014 11:43 pm Da solenascente

Statistiche
Abbiamo 111 membri registrati
L'ultimo utente registrato è pittoreiperrealista81

I nostri membri hanno inviato un totale di 12193 messaggi in 1981 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 7 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 7 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 340 il Mer Giu 02, 2010 10:18 pm

Esternare il bisogno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Esternare il bisogno

Messaggio  vuoi_parlare_con_me il Gio Apr 30, 2009 12:05 am

Si parla tanto di non mostrare il proprio dolore e le proprie solitudini... chi si mostra debole è spacciato. Volevo condividere con voi questa riflessione:

Nessuno è mai tenuto a piangere o a soffrire in solitudine.
Eppure molti fra noi sarebbero disposti a patire in silenzio pur di non chiedere aiuto di cui peraltro hanno urgente necessità.
Tendiamo a ritenere che gli altri siano perfettamente consapevoli delle nostre pene, anche se noi non ne parliamo affatto.
E’ dalla forza emotiva, non dalla debolezza, che noi sappiamo trarre la capacità di invocare aiuto.
Il timore del rifiuto, o del ridicolo, o di qualunque altro impulso ci spinga a nascondere le nostre sofferenze, dev’essere sconfitto a ogni costo.
Diversamente, non otterremmo mai il supporto morale che ci occorre.
Naturalmente, nell’atto di sollecitare aiuto noi esprimiamo il nostro apprezzamento nei confronti di un’altra persona.
Implicitamente le facciamo capire che nutriamo fiducia in lei, che la reputiamo in gradi di aiutarci in un momento di grande vulnerabilità.
Non le chiediamo soluzioni. Vogliamo solo che sia presente, che ci accordi un sostegno temporaneo in attesa di trovare le nostre vie personale di superamento.
Un sano”Ho bisogno di te” è un’espressione importante d’amore.


(Leo Buscaglia)

Baci bisognosi di voi!
Paola
avatar
vuoi_parlare_con_me

Numero di messaggi : 833
Data d'iscrizione : 18.02.09
Età : 46
Località : CREMONA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re. esternare il bisogno

Messaggio  solenascente il Gio Apr 30, 2009 5:55 pm

Generalmente cerco di essere autosufficciente, perchè temo sempre di DISTURBARE o ANNOIARE, ma se l'urgenza è grave prendo coraggio e mi tuffo, perchè infondo come giustamente è scritto nel post chi chiede aiuto non sempre lo fa per avere dall'altro delle soluzioni ma vogliamo solo che sia presente, che ci accordi un sostegno temporaneo in attesa di trovare le nostre vie personale di superamento. sunny
avatar
solenascente

Numero di messaggi : 2098
Data d'iscrizione : 21.02.09
Età : 51

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esternare il bisogno

Messaggio  otre69 il Gio Apr 30, 2009 7:26 pm

Si!!!!!!! Rilancio:

Sono sinceramente convinto che se c'è a questo mondo una persona che noi possiamo toccare totalmente, senza vergognarci, non moriremo mai di solitudine.
avatar
otre69

Numero di messaggi : 218
Data d'iscrizione : 19.02.09
Età : 47
Località : BRESCIA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: esternare un bisogno

Messaggio  solenascente il Gio Apr 30, 2009 7:28 pm

E beh...hai proprio ragione! sunny
avatar
solenascente

Numero di messaggi : 2098
Data d'iscrizione : 21.02.09
Età : 51

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esternare il bisogno

Messaggio  cuore1969 il Ven Mag 01, 2009 12:58 am

vuoi_parlare_con_me ha scritto:Si parla tanto di non mostrare il proprio dolore e le proprie solitudini... chi si mostra debole è spacciato. Volevo condividere con voi questa riflessione:

Nessuno è mai tenuto a piangere o a soffrire in solitudine.
Eppure molti fra noi sarebbero disposti a patire in silenzio pur di non chiedere aiuto di cui peraltro hanno urgente necessità.
Tendiamo a ritenere che gli altri siano perfettamente consapevoli delle nostre pene, anche se noi non ne parliamo affatto.
E’ dalla forza emotiva, non dalla debolezza, che noi sappiamo trarre la capacità di invocare aiuto.
Il timore del rifiuto, o del ridicolo, o di qualunque altro impulso ci spinga a nascondere le nostre sofferenze, dev’essere sconfitto a ogni costo.
Diversamente, non otterremmo mai il supporto morale che ci occorre.
Naturalmente, nell’atto di sollecitare aiuto noi esprimiamo il nostro apprezzamento nei confronti di un’altra persona.
Implicitamente le facciamo capire che nutriamo fiducia in lei, che la reputiamo in gradi di aiutarci in un momento di grande vulnerabilità.
Non le chiediamo soluzioni. Vogliamo solo che sia presente, che ci accordi un sostegno temporaneo in attesa di trovare le nostre vie personale di superamento.
Un sano”Ho bisogno di te” è un’espressione importante d’amore.


(Leo Buscaglia)

Baci bisognosi di voi!
Paola


MERAVIGLIOSA PAOLA HO LETTO BUSCAGLIA E LEGGENDO MI SONO RICORDATA DI QUESTO PENSIERO GRAZIE
avatar
cuore1969

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 18.02.09
Età : 47
Località : ZANE' ( VICENZA )

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esternare il bisogno

Messaggio  mrs_holmes il Ven Mag 01, 2009 9:56 am

Ho letto con piacere questo post, e mi è piaciuto tanto quando dice che chiedendo aiuto è anche una affermazione di amore e stima nei confronti dell'altra persona.
Ma a volte non abbiamo sempre la forza di chiedere aiuto e ci aspettiamo, almeno a me è successo, che chi ti passa accanto si accorga di te, del tuo sguardo e del sangue che esce dalle tue ferite.
Mi è capitato di avere un periodo in cui non riuscivo nemmeno ad uscir di casa.....non mi dilungo, per cui ho passato mesi rintanata con le imposte chiuse.
Ebbene , io mi sarei aspettata che almeno una persona cara , con la quale condividevo parte delle mie giornate, si fosse accorta che il mio era malessere non risentimento nei suoi confronti, dato che non uscivo di casa con nessun'altra.
Ebbene mi sono ritrovata a farmela passare da sola, mi ha evitato come si evita la peste, almeno questa è l'impressione che mi ha dato, pensando che io abbia avuto risentimento verso di lei, anche in questo caso io avrei reagito chiedendo spiegazioni.
Il periodo è passato, fortunatamente, ed ho ripreso ad uscire e tutto il resto, e questa persona mi è ritornata accanto.
Poi ho capito che la sua indole è così: dove c'è dolore se ne guarda bene.
Ancora oggi ci soffro.
Le voglio bene e nel suo bisogno mi son sempre buttata, però mi sarei aspettata di più, e forse questo è stato l'errore: guardare a lei come io l'avrei voluta che fosse e non come in realtà è..............avevo promesso di non dilungarmi e invece.....
vi abbraccio tutti amici miei
avatar
mrs_holmes

Numero di messaggi : 840
Data d'iscrizione : 17.02.09
Età : 47

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esternare il bisogno

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum