Ultimi argomenti
» Cambio musica...
Lun Set 19, 2016 10:53 pm Da solenascente

» Incontro di oggi
Gio Set 01, 2016 8:16 pm Da solenascente

» Orrore a Parigi
Dom Nov 15, 2015 1:18 pm Da solenascente

» Una canzone
Ven Nov 13, 2015 11:09 pm Da solenascente

» PREGHIERA
Ven Dic 12, 2014 11:40 pm Da solenascente

» Fiori" particolari"
Ven Nov 14, 2014 8:45 pm Da solenascente

» PENSIERO DI OGGI
Gio Ott 09, 2014 12:02 am Da solenascente

» PITTORE IPERREALISTA PAOLO TAGLIAFERRO
Mar Ott 07, 2014 7:13 pm Da solenascente

» Ritmi esotici
Ven Mag 02, 2014 11:43 pm Da solenascente

Statistiche
Abbiamo 111 membri registrati
L'ultimo utente registrato è pittoreiperrealista81

I nostri membri hanno inviato un totale di 12193 messaggi in 1981 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 340 il Mer Giu 02, 2010 10:18 pm

paste di meliga

Andare in basso

paste di meliga

Messaggio  priscilla il Mer Ott 12, 2011 9:54 am

oggi ho cucinato le paste di meliga....buonissime....un po'di storia


Origini
Luogo d'origine Italia
Regione Piemonte
Zona di produzione provincia di Cuneo, soprattutto nella zona del Monregalese, di Barge, di Pamparato e di Vicoforte.
Dettagli
Categoria dolce
Riconoscimento P.A.T.
Settore paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria


Le paste di meliga (in piemontese paste 'd melia) sono un biscotto frollino tipico della zona del cuneese, in Piemonte.

Sono dolci a base di farina di frumento, farina di mais (melia o meliga in dialetto), burro, zucchero, miele, uova, lievito, scorza di limone.

Indice
1 Cenni storici
2 Zona di produzione
3 Formati
4 Abbinamenti
5 Diffusione


Cenni storici [modifica]Di origine antica, si vuole che siano nati per necessità di fronte ad un cattivo raccolto che aveva fatto salire alle stelle il prezzo del frumento. I fornai cominciarono quindi a mescolare il fior di farina (oggi definito farina OO) con il fumetto di mais, cioè con la farina ricavata dal mais macinata finissima, del tipo non utilizzabile per la polenta ma destinata a confezionare dolci. La peculiarità della macinazione molto fine favorisce la realizzazione di un biscotto dal gusto particolarmente definito e di struttura molto friabile.

Zona di produzione [modifica]Le paste di meliga sono dolci tipici della zona del Monregalese, cioè di Mondovì, ma si trovano anche in altre zone del Piemonte (in particolare in Val Susa, in Val Cenischia, Val Chisone e in provincia di Biella).

Si distinguono, tra le altre, le paste di Pamparato e di Barge. Queste ultime prendono il nome di “Batiaje” perché venivano offerte quando si faceva battezzare un neonato (Fè batiè, in lingua piemontese).

Le paste di meliga di Pamparato sono più note come Biscotti di Pamparato.

Formati [modifica]Le paste di meliga sono un dolce semplice e facilmente confezionabile in ambito domestico. È ugualmente facile apportare qualche variante nella confezione del biscotto.

I formati più comuni sono tondi o rettangolari, hanno una dimensione di 7-10 cm di diametro e 10-12 di lunghezza e un peso di 10-20 grammi. Vengono disposte sulle placche da forno schiacciando la pasta fuori da una siringa da pasticciere con la bocchetta a stella, che lascia sul biscotto caratteristiche striature.

Abbinamenti [modifica]Tradizionalmente le paste di meliga si gustano da sole o con lo zabajone. Altrettanto antico è l'uso di mangiarle con un bicchiere di vino passito, di moscato o di dolcetto, nel quale spesso venivano inzuppate. La tradizione vuole anche che a fine pasto Cavour finisse sempre con 2 paste di meliga e un goccio di barolo chinato.

Affini alle paste di meliga sono le Lose della Valle di Susa dove, assieme alla farina di mais, si usano anche le Armelline e l'albume d'uovo.

Diffusione [modifica]Le paste di meliga sono passate da dolce fatto in casa a frollino da prima colazione, prodotto industrialmente.

In molti casi, tuttavia, la resa a livello industriale non è risultata soddisfacente, al punto che si sta cercando di tutelare in qualche modo il prodotto artigianale.

Le paste di meliga prodotte dai soci del " Consorzio delle Paste di Meliga del Monregalese " sono considerate un presidio dello Slow Food e ne è stata messa a punto una filiera che ne garantisca la qualità.

[img][/img]
avatar
priscilla

Numero di messaggi : 1209
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 41
Località : torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Pasta di meliga

Messaggio  solenascente il Mer Ott 12, 2011 7:48 pm


Un dieci per te!
Fino a ieri non sapevo nemmeno che esistesse una "pasta di meliga" e oggi so praticamente tutto...persino la storia...ancora
avatar
solenascente

Numero di messaggi : 2098
Data d'iscrizione : 21.02.09
Età : 52

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum