Ultimi argomenti
» Cambio musica...
Lun Set 19, 2016 10:53 pm Da solenascente

» Incontro di oggi
Gio Set 01, 2016 8:16 pm Da solenascente

» Orrore a Parigi
Dom Nov 15, 2015 1:18 pm Da solenascente

» Una canzone
Ven Nov 13, 2015 11:09 pm Da solenascente

» PREGHIERA
Ven Dic 12, 2014 11:40 pm Da solenascente

» Fiori" particolari"
Ven Nov 14, 2014 8:45 pm Da solenascente

» PENSIERO DI OGGI
Gio Ott 09, 2014 12:02 am Da solenascente

» PITTORE IPERREALISTA PAOLO TAGLIAFERRO
Mar Ott 07, 2014 7:13 pm Da solenascente

» Ritmi esotici
Ven Mag 02, 2014 11:43 pm Da solenascente

Statistiche
Abbiamo 111 membri registrati
L'ultimo utente registrato è pittoreiperrealista81

I nostri membri hanno inviato un totale di 12193 messaggi in 1981 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 4 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 340 il Mer Giu 02, 2010 10:18 pm

farneticazioni di un ex detenuto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

farneticazioni di un ex detenuto

Messaggio  gabriel il Lun Gen 18, 2010 12:36 pm

ANKARA - "E' arrivata la fine del mondo, tutto sarà distrutto entro questo secolo". "Io sono Gesù eterno, la trinità non esiste". "La Bibbia è piena di errori, io scriverò la Bibbia perfetta". Ali Agca esce dal carcere di Sincan e i suoi avvocati distribuiscono ai giornalisti presenti la fotocopia di un testo in inglese scritto a mano dall'ex detenuto, che il 13 maggio 1981 sparò al Papa Giovanni Paolo II in piazza San Pietro.

Un messaggio farneticante suddiviso in cinque "articoli": "Articolo 1: Dio è unico fino all'eternità. Dio è completo fino all'eternità. La trinità non esiste. Articolo 2: Io non sono Dio. Io non sono figlio di Dio. Io sono Gesu eterno, cioé il sacro verbo rinato con ossa e carne. Sono il servo superiore eterno di Dio, non esiste una cosa come la trinità. Articolo 3: Lo spirito santo è solo un angelo creato da Dio. La trinità non esiste. Articolo 4: Dichiaro che è arrivata la fine del mondo. Tutto il mondo sarà distrutto entro questo secolo. Ogni uomo morirà entro questo secolo. Articolo 5: La Bibbia è piena di errori. Io scriverò la Bibbia perfetta".

Insieme al testo, gli avvocati hanno distribuito anche una copia a colori della copertina che il settimanale Usa Time dedicato all'incontro in prigione fra Ali Agca e Papa Giovanni Paolo II.

Acga ha trascorso nove anni e sette mesi trascorsi nelle carceri turche per l'omicidio del giornalista Abdi Ipekci, avvenuto a Istanbul nel 1979, e due rapine precedenti, ed ha tanti progetti nel cassetto. Agca, che il 9 gennaio ha compiuto 52 anni, ha vissuto in isolamento dal 17 agosto 2007, quando vi fu trasferito con un vasto spiegamento di polizia dalla prigione di massima sicurezza di Kartal, presso Istanbul, nella quale era entrato il 14 giugno 2000 dopo essere stato graziato ed estradato dall'Italia dove aveva scontato 19 anni per l'attentato al Papa.

In effetti, almeno per otto giorni, Agca è uscito di prigione durante questi quasi 10 anni. E' avvenuto il 12 gennaio del 2006 quando, commettendo un errore di conteggio degli anni di carcere ancora da scontare, il tribunale di Uskidar a Istanbul ne decretò la scarcerazione. Ma, dopo otto giorni di libertà e forti rimostranze della scandalizzata opinione pubblica e dei media locali, Agca fu nuovamente arrestato il 20 gennaio successivo su decisione della Corte suprema che accertò l'errore del tribunale.

Il carcere di Sincan - come tutti quelli di massima sicurezza della Turchia qui chiamati "di tipo F" - ha una capacità di 370 detenuti ospitati per lo più in celle singole o al massimo per tre persone. Questi edifici, bassi e compatti, sono stati costruiti agli inizi degli Anni '90 per accogliere detenuti colpevoli di crimini contro lo Stato o per associazione di stampo terroristico o mafioso. I contatti tra reclusi, ma anche tra i detenuti ed il personale di guardia, sono volutamente ridotti al minimo. Nonostante i quasi 10 anni trascorsi da solo tra le sbarre della sua cella prima a Kartal e poi a Sincan, Ali' Agca sarebbe però "in ottime condizioni, sia fisiche che mentali, e non è più una persona pericolosa", come hanno assicurato nei giorni scorsi gli avvocati Yilmaz Abosoglu e Gokay Gultekin, che con Haci Ali Hozan lo assistono.

Tra i progetti noti che Agca ha per l'immediato, ci sono quelli di trascorrere qualche giorno in un albergo di Ankara prima di prendersi un meritato periodo di vacanze. Quindi vuole tornare in Italia dove, oltre a cercarsi una moglie italiana, intende recarsi in Vaticano a rendere omaggio alla tomba della sua mancata vittima.
avatar
gabriel

Numero di messaggi : 1591
Data d'iscrizione : 29.04.09
Età : 46
Località : nato a Torino ma vivo a Modena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum