Ultimi argomenti
» Cambio musica...
Lun Set 19, 2016 10:53 pm Da solenascente

» Incontro di oggi
Gio Set 01, 2016 8:16 pm Da solenascente

» Orrore a Parigi
Dom Nov 15, 2015 1:18 pm Da solenascente

» Una canzone
Ven Nov 13, 2015 11:09 pm Da solenascente

» PREGHIERA
Ven Dic 12, 2014 11:40 pm Da solenascente

» Fiori" particolari"
Ven Nov 14, 2014 8:45 pm Da solenascente

» PENSIERO DI OGGI
Gio Ott 09, 2014 12:02 am Da solenascente

» PITTORE IPERREALISTA PAOLO TAGLIAFERRO
Mar Ott 07, 2014 7:13 pm Da solenascente

» Ritmi esotici
Ven Mag 02, 2014 11:43 pm Da solenascente

Statistiche
Abbiamo 111 membri registrati
L'ultimo utente registrato è pittoreiperrealista81

I nostri membri hanno inviato un totale di 12193 messaggi in 1981 argomenti
Chi è online?
In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 340 il Mer Giu 02, 2010 10:18 pm

Perchè penso che la sinistra vada verso la gente .

Andare in basso

Perchè penso che la sinistra vada verso la gente .

Messaggio  gabriel il Gio Gen 07, 2010 4:16 pm

ROMA - "Ribadisco con tutta la nettezza e forza possibile che siamo disponibili e intenzionati a una discussione immediata sulle riforme istituzionali. Ci sono le condizioni da domani senza aspettare le elezioni regionali, ma se la destra invade il Parlamento con uno tsunami di iniziative per mettere a riparo il Premier se ne prenda la responsabilità". Il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, affronta così, dopo le vacanze di Natale, il tema delle riforme e chiede a Berlusconi di "dimostrare adesso se mette davanti se stesso o i problemi del Paese".

"Noi siamo pronti - ha affermato Bersani in una conferenza stampa - a discutere da subito i poteri del governo e del Parlamento, il superamento del bicameralismo, il numero dei parlamentari e la legge elettorale in questo quadro, anche a rileggere i rapporti reciproci tra Parlamento, governo e magistratura. Ma invitiamo Berlusconi, Bonaiuti e quanti altri a risparmiarci il balletto delle domande retoriche come 'Bersani ce la fara'?'. Questi giochi non impressionano nessuno. Il Pd non odia nessuno ma vogliamo che nessuno odi il Pd".
Bersani ha poi criticato l'agenda del governo per il 2010. "Negli Stati Uniti si discute di sanità e green economy - ha sottolineato - in Francia di disoccupazione e esclusione sociale, in Spagna il calendario prevede un dialogo sociale sull'occupazione. Possibile che noi discutiamo di processo breve? Qui qualcosa non gira e io propongo di inaugurare l'anno con un dibattito pubblico in Parlamento, in diretta tv a scelta su uno di questi temi: lavoro dei giovani, scuola, scarico fiscale su lavoro e imprese. Discutiamo su questi temi - afferma Bersani - che sono le vere priorità dei cittadini mentre in commissione avanza il confronto sulle riforme istituzionali. Sulla fiscalità non bastano interviste inconcludenti e proposte smentite come abbiamo visto nei mesi scorsi dall'Irap".

Il segretario del Pd ha parlato anche delle elezioni regionali. Il risultato sara' positivo, ha detto, 'ma non ci metto sotto dei numeri'. Per quando riguarda il Lazio, dopo l'ufficializzazione del sostegno dell'Udc a Renata Polverini, Bersani ha assicurato che la scelta del Pd verra' resa nota a giorni.

"Non condividiamo ma prendiamo atto della decisione dell'Udc di appoggiare nel Lazio Renata Polverini. Oggi avrò un incontro con i vertici locali e in pochi giorni verificheremo entrambe le ipotesi avanzate da Zingaretti". "Tra le ipotesi del Pd - afferma Bersani - c'é sempre stato anche il sostegno a candidati esterni e questo vale per il Lazio e anche per altre regioni. Non ci sentiamo tirati per la giacca da Emma Bonino o da altri candidati esterni ma decideremo in questi giorni".

Quanto a eventuali pressioni di Bersani per la candidatura di Enrico Letta nel Lazio, il leader democratico risponde: "Non faccio pressioni su nessuno ma a me piace trovare la soluzione utile".

In Puglia - ha poi detto Bersani - non c'e un problema Vendola. "La questione è la ricerca di soluzioni, candidati e schieramenti che impediscano di consegnare la Puglia come altre regioni alla destra", ha insistito ribadendo che "lo sforzo del Pd è mirato ad avere un centrosinistra più competitivo". "Dalle ricerche che abbiamo fatto - afferma Bersani - emerge la necessità di un allargamento ulteriore della coalizione e se Vendola fosse riuscito in questo non avremo cercato altre strade".
avatar
gabriel

Numero di messaggi : 1591
Data d'iscrizione : 29.04.09
Età : 47
Località : nato a Torino ma vivo a Modena

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum